IL COMUNE E LA SUA STORIA



Centro in provincia di Campobasso, Montenero di Bisaccia conta 6.757 abitanti.

L’abitato di Montenero di Bisaccia si estende dal bivio di Mafalda fino ad arrivare al santuario di Bisaccia.
Nella zona occidentale del paese, all'interno di una collina in tufo, sono state scavate in tempi passati delle grotte suggestive, l'una accanto all'altra, composte da vani unici di varie grandezze, forse realizzate con lo scopo di creare nelle stesse delle piccole dimore.

Dall'altura del paese si può godere di un ampio panorama che spazia dalle montagne dell'Abruzzo, a Punta Penna, dalle Isole Tremiti fino ad una parte del Gargano.

Anticamente il nome di Montenero era distinto da quello di "Bisaccio". Con il termine "Montenero" ci si riferiva probabilmente ai folti boschi che coprivano il monte nei pressi del paese e che conferivano allo stesso un aspetto tenebroso.
Quando poi gli abitanti di Bisaccia si stabilirono nel vicino paese di Montenero, quest'ultimo prese l'attuale denominazione in onore degli ospiti che nello stesso si stabilirono.
Tale aggiunta fu motivata anche per distinguere Montenero "di Bisaccia" da Montenero Valcocchiara, altro paese molisano.

Le prime notizie del paese risalgono al secolo IX quando Montenero dipendeva dall'Abbazia di S. Maria a Calena.
La tradizione vuole che le origini di Montenero siano da far risalire alla dominazione longobarda.

Durante il dominio svevo, Montenero fu feudo dei Borrello; con l'avvento dei D'Angiò passò alla famiglia Arcuccio.

Successivamente appartenne ai Carafa, ai Carcciolo e ai D'Avalos, che lo detennero fino all'ottocento.

Lo stemma del comune di Montenero è rappresentato da tre monti, trai quali quello centrale, il più alto, presenta la raffigurazione di un'aquila ferma.

Residenze Costa Verde è una realizzazione Green Coast srl via Corridoni, 19 47838 Riccione (Rimini) - Italy
Cell. 335.458685 - Tel. 0541.609829 - Fax 0541.607608 - info@residenzecostaverde.it
© 2007 Green Cost srl - Una realizzazione Luxor srl